lunedì 20 ottobre 2008

gita a Pompei

domenica sono andata a fare una gita a pompei, la città distrutta dall'eruzione del vesuvio e rimasta sepolta sotto 30 metri di cenere e lapilli. è stato impressionante vedere come tutto è rimasto perfettamente conservato e soprattutto capire come la vita allora non fosse poi così diversa dalla nostra attuale.



nelle foto potete 
vedere il viale centrale lastricato di pietroni che portava direttamente al foro, una sorta di antico "fast food" quel piano con i buchi al centro, alcuni affreschi del lupanare che indicavano le prestazioni che venivano effettuate, nonchè il sasso con l'indicazione della strada da seguire per arrivare al lupanare, la foto mi è venuta male ma con un minino di immaginazione capirete cosa rappresentava. 
potete poi vedere un forno trovato perfettamente integro con ancora le pagnotte bruciate dentro e la cosa più raccapricciante i calchi in gesso delle vittime delle esalazioni. sembra che la maggior parte della popolazione si fosse messa in salvo via mare, poi credendo che l'eruzione fosse finita quelli rimasti ancora sulla spiaggia tornarono indietro per vedere magari di salvare qualcosa o convinti di poter tornare nelle proprie abitazioni e proprio allora il vulcano esplose in maniera talmente forte che addirittura si divise in due. infatti in antichità il vesuvio aveva solo una punta mentre oggi ne ha due. chi si trovò a pompei in quel momento non ebbe scampo, vennero sommersi dalle ceneri e dai lapilli. gli archeologi quando si accorsero che alcuni ammassi di materiale vulcanico all'interno erano vuoti, fecero dei fori, colarono dentro del gesso e una volta solidificato rappresentò l'esatta posizione della vittima 


insomma è stato molto educativo e molto interessante naturalmente dopo la visita a pompei siamo andati a mangiare un'ottima pizza napoletana in un posto molto famoso a vico equense e poi siamo andati a fare un giro nel parco nazionale del vesuvio. ciao a tutti

4 commenti:

Cleo ha detto...

wow! Bellissima gità Franci. Io ci sono stata parecchi anni fa in gita scolastica. Complimenti per la descrizione!

Mena ha detto...

Ti ho pensato TANTO TANTO
in primis perchè era una giornata bellissima e poi perchè immagino che avrete trovato un inferno, essendo stato il Papa proprio domenica a POMPEI.
ciao
Mena

francesca ha detto...

ciao mena, in realtà non abbiamo trovato casino perchè il papa stava al santuario e noi agli scavi, sarebbe stato bello incrociarlo gli avremmo fatto la scorta con 34 moto tedesche ma lui credo sia andato in elicottero e le nostre moto sono fantastiche, ma non volano. è stata una gita bellissima non ero mai stata a pompei non pensavo fosse una visita così interessante

Mena ha detto...

Allora la prossima volta vi aspetto a Pozzuoli!!!!!!!!!!!!
Che non è assolutamente paragonabile a Pompei, ma dove c'è parecchio da vedere se non altro la SOLFATARA.